L’American Style sbarca nel Karting: è nata la NasKart

NasKart: Road to NASCAR Whelen Euro Series è una nuova e avvincente categoria, caratterizzata da un’impostazione tutta “Made in USA”, contraddistinta da un montepremi unico e basata su un regolamento volto a mettere i piloti in condizioni di imporsi grazie al proprio talento.

La serie, che scatterà ufficialmente nel 2018, è stata inserita dalla Commissione Sportiva Automobilistica Italiana nel racing plan del Campionato Italiano Karting venturo.   Il progetto si presenta nel panorama kartistico nazionale con l’intento di creare un punto di contatto con il mondo delle possenti vetture V8 a stelle e strisce, obiettivo avallato dall’opportunità offerta al vincitore di correre gratuitamente nella stagione 2019 della NASCAR Whelen Euro Series.

NasKart è un campionato monomarca di classe “shifter” aperto ai piloti di età compresa tra i 15 e i 24 anni, che si sfideranno con telai omologati NasKart e motori Modena Engines KK1-R. Al fine di garantire il maggior grado possibile di equilibrio tra i concorrenti impegnati, l’organizzatore si riserverà la gestione esclusiva di tutti i mezzi in gara. Durante l’evento, inoltre, conduttori e meccanici saranno ospitati nella “NasKart Station”.

Nonostante non abbia ancora mosso i primi passi in pista, NasKart detiene già un primato, quello del montepremi più alto a livello continentale. 150.000€, infatti, è il valore dei premi messi in palio dall’organizzatore, tra i quali spicca il “ticket” di partecipazione alla stagione 2019 della NASCAR Whelen Euro Series in maniera completamente gratuita riservato al pilota che si aggiudicherà il titolo di campione NasKart.

La serie, inserita tra le categorie del Campionato Italiano CSAI Karting 2018, verrà disputata in sei appuntamenti caratterizzati da due gare ciascuno: quattro validi per la “Regular Season” e due per i “Play Off” con punteggio doppio, in pieno stile NASCAR Whelen Euro Series. La Grand Final di Viterbo, in concomitanza con la Coppa Italia, decreterà il vincitore e il primo a beneficiare di una possibilità unica nella storia del Karting, ovvero quella di poter disputare una stagione della NASCAR Whelen Euro Series e poter tentare la scalata alle vette dell’universo NASCAR.